Cristiano e Filippo Menci

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie

Ok

Esploratori e Fotografi 

 

<<La consapevolezza che viaggiando possiamo essere d'aiuto, pur nel nostro piccolo, è un enorme valore aggiunto. Così vincono tutti>>

Un viaggio unico: due mesi e 500 km a piedi nel mezzo della foresta pluviale. 

Avventura, passione e solidarietà.

 

Biografia

Cristiano e Filippo Menci, trentenni originari di Castiglion Fiorentino, sono due cugini ma cresciuti insieme come fossero fratelli.

Interessi simili e obiettivi comuni, perseguiti attraverso strade differenti unitesi poi in un'avvenuta unica, dettata dal forte desiderio di cambiare prospettiva, trasformando le difficoltà nel giusto stimolo per mettersi alla prova.

Cristiano è un biologo marino: nel suo bagaglio esperienze umanitarie in Africa, in Indonesia e in Mongolia. Attratto dal diverso, dall'ignoto e da ciò che si può comprendere solo cambiando punto di vista. Durante un viaggio in Zambia trova il suo modo di scrivere la storia di un attimo: provare a spiegare una situazione con una foto, cercare la giusta inquadratura, la giusta luce, aspettare il momento perfetto.

Filippo invece è un fotografo di professione. Lascia casa giovanissimo per girare il mondo: Sud America, Medio Oriente ed Africa. In movimento costante, allergico ai ritorni programmati, si considera un vero e proprio migrante più che un viaggiatore. Si ferma in un posto finché non sente di aver scoperto l’essenza di ciò che lo ha spinto a partire. Vive in Medio Oriente con una macchina fotografica ed una penna.

 

Carriera

Dopo aver girato mezzo mondo e in concomitanza del trentesimo compleanno di Cristiano nasce il "Papua Turtle Trails".

La scenografia di questa avventura è la Papua Nuova Guinea, seconda isola al mondo per superficie.

Partenza da Lae, a nord-est del paese, per raggiungere la capitale Port Moresby. Due mesi di tempo per attraversare 500 km di foresta pluviale in larga parte priva di sentieri mappati ed ancora inesplorati, il tutto sfruttando il mezzo più antico, più lento e più ecologico di cui dispongono: i loro piedi.

"Passo dopo passo macineremo un centinaio di km lungo la costa, ci addentreremo percorrendo il celebre blackcat trail, da qui comincerà probabilmente il segmento più impegnativo del nostro viaggio poiché remoto e sprovvisto di sentieri mappati, ci dirigeremo verso sud costeggiando le highlands papuane nel loro versante orientale fino a raggiungere il Bulldog trail, per uno sprint finale di 100 km attraverso un sentiero montano che raggiunge quote superiori ai 2000 m."

Papua Turtle Trails è una prova di vita a cui si aggiunge una finalità umanitaria.

Per Cristiano e Filippo il viaggio assume un significato più profondo se unito alla possibilità di aiutare qualcuno lungo il percorso. Per questo hanno deciso di affiancare alla loro avventura una raccolta fondi per sostenere Emergency e dare il loro contribuito per essere di sostegno a chiunque ne abbia bisogno, senza distinzioni politiche, etniche o religiose.

GUARDA IL VIDEO

 

Menci_1-.jpg



    

Torna ai testimonial